Come spiare le conversazioni WhatsApp

Come spiare le conversazioni WhatsApp

Spiare un telefono è, come abbiamo già visto in un precedente articolo sul servizio delle Iene su come spiare un cellulare ormai estremamente semplice, oltre che gratuito: tuttavia, anche se molti lo fanno, prima di addentrarci nella spiegazione di come avviene l’attività di spionaggio dei cellulari, è bene chiarire ancora una volta che spiare i dati informatici privati di qualcun altro è un reato, e come tale perseguibile per legge.

App per spiare WhatsApp gratis

Il metodo più semplice, e anche quello più utilizzato per spiare WhatsApp gratis, è installare sul cellulare della vittima un’app spia, invisibile, che dirotta i messaggi in arrivo e in uscita, in pratica tutte le chat WhatsApp, anche su un altro dispositivo.

Una delle app più famose per spiare WhatsApp è I-SPY.it, un software spia per monitorare e registrare ogni azione compiuta con lo smartphone o computer, quindi anche le conversazioni What’sApp, e inviare tutto a un server sicuro.

Queste applicazioni spia hanno il vantaggio di essere invisibili sullo smartphone, quindi praticamente non rilevabili a meno che la persona spiata non faccia una scansione di tutte le sue applicazioni, ma hanno anche uno svantaggio: richiedono, per essere installate, un accesso al telefono della vittima o al suo numero di IMEI, che non sempre è possibile per gli chi desidera spiare di nascosto.

Il tema dello spionaggio su WhatsApp è tanto ricercato quanto tutto da scoprire. L’app di messaggistica istantanea più famosa del mondo lo sa bene, e i suoi ingegneri sono continuamente a lavoro per aumentare i livelli di sicurezza del sistema.

Fase 1: Il primo passo consiste nel scaricare una app come I-SPY e ricevere la licenza per usare l’applicazione.

Fase 2: usare il telefono spiato come nulla fosse, scambiarsi messaggi a distanza per esempio.

Fase 3: dovrai cambiare l’icona dell’applicazione, in modo che non venga riconosciuta. Scarica una qualunque immagine sul tema dello spionaggio dei cellulari.

Un’altra applicazione disponibile sul mercato è GsmSpy.fr, che permette di controllare tutte le conversazioni di WhatsApp, accedere alle informazioni direttamente dal pannello di controllo e monitorare WhatsApp su un dispositivo iOS senza jailbreak.

Per proteggersi dalle intrusioni, oltre ovviamente a non lasciare lo smartphone incustodito, è possibile nascondere la notifica della lettura delle conversazioni. E’ importante inoltre evitare di connettersi a reti Wi-Fi pubbliche che sono sempre pericolose quando non sono criptate.

Precedente E' giusto Spiare il Telefonino del proprio Coniuge?